Città

Al centro dell'Italia, costruita in zona collinare sulla sommità di scoscese rocce di tufo - la cosiddetta Rupe - Orvieto è città maestosa e affascinante. In poco più di un chilometro di lunghezza e su ottocento metri di larghezza, si dipana una storia ricca di testimonianze artistiche e culturali che va dall'epoca etrusca al nostro secondo millennio.

Il centro storico di Orvieto presenta un prodigioso patrimonio di evidenze artistiche e architettoniche, unite ad importanti circuiti museali. Ai monumenti più considerevoli, che percorrono secoli di storia a partire dall'epoca etrusca fino all'epoca ottocentesca, si uniscono una serie di evidenze meno note, come i molti bei palazzi di famiglie illustri e le chiese minori, che si prestano a piacevolissimi itinerari attraverso i quattro quartieri cittadini: Stella, Corsica, Olmo e Serancia. Suggestivi tra tutti quelli attraverso i nuclei medievali di San Giovenale e San Giovanni. Di grande interesse, per una passeggiata corroborante, il Parco Archeologico Ambientale dell'Orvietano (PAAO), il cui ingresso principale è situato a Palazzo Crispo in Piazza Marconi: con la necropoli di Cannicella e i suoi percorsi tra archeologia e natura, Il PAAO rappresenta un di più naturalistico a cui si accede dal cuore della città. Altra passeggiata di grande impatto emozionale è il percorso che si snoda sulle mura cittadine tra il nucleo medievale della città e i magnifici scorci delle vallate circostanti.

Per quanto riguarda i circuiti museali, da non perdere il Museo Archeologico Nazionale della Soprintendenza per i Beni archeologici dell'Umbria, il Museo archeologico "Claudio Faina", il MODO, ovvero il circuito museale dell'Opera del Duomo, il circuito sotterraneo Orvieto Underground.

Accanto alle vestigia artistiche del passato, Orvieto offre al visitatore la sua piacevole atmosfera di città tranquilla ma socialmente e culturalmente vivace. Molti, in ogni periodo dell'anno, gli appuntamenti culturali di maggiore o minore rilievo: da Umbria Jazz Winter, ogni anno tra Natale e il nuovo anno, alla lunga kermesse culturale di Venti Ascensionali da ottobre a febbraio, alla stagione teatrale del Teatro Mancinelli, ai frequenti concerti, ai dibattiti, alle numerose conferenze e presentazioni di libri che, pressoché incessantemente, vivacizzano la città.

Interessante anche l'offerta commerciale, dove si distinguono, oltre ad alcune eleganti boutique, l'offerta enogastronomica e l'artigianato, rappresentato da alcune botteghe di arte orafa, di lavorazione del legno, del cuoio, della terracotta, della ceramica e del prezioso merletto orvietano.

Orvieto fa parte dell'associazione internazionale Cittaslow, un'organizzazione che riunisce molte città del mondo sotto l'insegna del "vivere slow", caratterizzato da un'urbanistica a misura d'uomo, un ricco tessuto civile e culturale, l'attenzione alla qualità della vita degli abitanti, una forte tutela delle tradizioni enogastronomiche.

Powered by Akebia | Content Management System SmartControl